La Nostra Città

Il Chilometro più bello d’Italia

Gabriele D'Annunzio

Reggio Calabria è la prima città calabrese per antichità, estensione geografica e numero d’abitanti, il capoluogo della provincia omonima e la sede del Consiglio regionale della Calabria. Con 184.179 abitanti è il quarto più popoloso comune dell’Italia meridionale peninsulare, il diciottesimo in Italia.
Reggio è situata sulla punta dello “Stivale”, alle pendici dell’Aspromonte, in posizione centrale nel Mediterraneo, sulla sponda orientale dello Stretto di Messina (dove gli studiosi collocano l’incontro di Odisseo con i mostri mitologici Scilla e Cariddi, descritti da Omero) da cui gode di uno spettacolare panorama sulla Sicilia, sull’Etna e sulle Isole Eolie. La città è attraversata dal 38° parallelo che taglia altre cinque città (Seul, Smirne, Atene, San Francisco, Cordova), e su cui è stato eretto il Monumento al 38° parallelo.
Il territorio comunale – definito storicamente Grande Reggio – si trova al centro di una più grande area metropolitana di circa 260.000 abitanti che comprende numerosi comuni tra cui Scilla e Melito di Porto Salvo fin sull’Aspromonte. L’influenza economica, culturale e come polo d’attrazione di Reggio si estende poi dal Porto di Gioia Tauro alla Locride; inoltre si va ormai consolidando la fusione con l’area metropolitana di Messina (separata solamente da un braccio di mare di poco più di 3 km) con la quale costituirà l’Area Metropolitana Integrata dello Stretto o Città Metropolitana dello Stretto, area che in totale conta oggi circa 730.000 abitanti.
Reggio Calabria è al centro di una rilevante area turistica per importanza storico-culturale e balneare, è una città universitaria, inoltre è situata al centro di una zona agricola particolarmente fertile grazie al clima mite, con produzione di olio d’oliva, vino, agrumi e ortaggi, tra cui tipica è la produzione dell’essenza di bergamotto, divenuto uno dei simboli della città.
Come per molte città del “Mare Nostrum”, nella cultura locale Reggio viene spesso identificata come il centro esatto del Mar Mediterraneo, le cui molteplici e millenarie culture hanno sempre arricchito l’antichissima storia, la cultura e lo spirito dei reggini. Anche per questo motivo l’amministrazione comunale ha scelto come slogan della città “Reggio Calabria, Città del Mediterraneo”.
Reggio viene tradizionalmente chiamata “Città della Fata Morgana” perché qui si manifesta il raro fenomeno ottico-mitologico della Fata Morgana, durante il quale la costa siciliana sembra distare solo pochi metri rendendo possibile distinguere molto bene case, auto e persone.
Reggio Calabria è una città moderna dalle nobili ed antiche tradizioni. I paesaggi, la vegetazione, i colori, il profumo della zagara e del bergamotto suscitano delle sensazioni e delle suggestioni intense. Chi la visita non può fare a meno di ritornare.
Il Lungomare Falcomatà, è “il più bel chilometro d’Italia” per il celebre D’Annunzio, è un’apoteosi di palme, ficus, rarissime specie tropicali ed esotiche, a pochi metri dal mare: uno degli scenari più incantevoli del mondo!!!!
Il Museo Archeologico Nazionale custodisce magnifiche ed antiche memorie di età preistorica, greca e romana, ed i vigorosi guerrieri “I Bronzi di Riace”.
Il Castello Aragonese, testimone della grandezza storica reggina, sembra risalire al 536 d.c., nel corso dei secoli è stato più volte modificato e restaurato per riportarlo alla sua antica bellezza. Oggi è diventato una prestigiosa sede espositiva che ospita numerose ed importanti mostre d’arte. Recentemente anche la piazza attigua è stata rinnovata ed abbellita. Il Teatro Comunale “Francesco Cilea”, il Duomo o Basilica di S. Maria Assunta in Cielo, fu completamente ricostruito dopo il terremoto del 1908 su progetto dell’ingegnere Padre Angelici, al quale apportò modifiche l’ingegnere Mariano Francescani, in stile neo-gotico intrecciato con motivi neo-romanici.